Digital Library

La Biblioteca Digitale di "Sciami" è uno strumento di ricerca, diffusione e utilizzo dei documenti nel campo dell'arte e dello spettacolo dal vivo. Costruito seguendo le specifiche europee per l'archiviazione e metadazione, contiene documenti appartenenti soprattutto alle esperienze italiane nel campo del teatro e delle arti performative. Tutti i documenti sono pubblicati in un'edizione che tiene conto delle modalità d'accesso ai contenuti tipiche del web e sono disponibili (eccetto dove diversamente specificato) con licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International (CC BY-NC-ND 4.0), consultabili da tutti in ogni posto, in ogni momento.
La Biblioteca è stata costruita con l'idea di creare un organismo che sappia rispondere ed evolversi insieme alla comunità che ne usufruisce, mantenendo sempre elevati standard di qualità sia nella parte tecnica che culturale, per questo la Biblioteca Digitale fa parte del network "SCIAMI" con un direttore culturale e un comitato scientifico. Tutti i documenti vengono inseriti e pubblicati all'interno della Biblioteca dopo un'attenta valutazione e controllo da parte del Direttore e del Comitato Scientifico. 


Sciami’s Digital Library is a tool for researching, disseminating and utilizing documents in the field of the fine arts and the live performing arts. It is constructed according to European specifications for data storage and metadata processing, and contains documents primarily on the Italian experience in the field of theater and the performing arts. All the documents are published in an edition that takes into account the access modes to traditional web content and are available (except where otherwise noted) with a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives International 4.0 (CC BY-NC-ND 4.0) license, consultable by anyone, anywhere, at any time.
The library was built around the idea of ​​creating an organization that could respond to and evolve with the community that benefits from it, while maintaining high quality standards in both its technical and cultural aspects. To this end the Digital Library is part of the “SCIAMI” network, with a cultural Director and a Scientific Committee. All documents are inserted and published in the Library after careful consideration and review by the Director and the Scientific Committee.

COME UTILIZZARE LA BIBLIOTECA
La Biblioteca digitale può essere un valido strumento per:


HOW TO USE THE LIBRARY
The digital library can be a valuable tool for:

COSA FA LA BIBLIOTECA DIGITALE
Sciami|digitallibrary:


WHAT THE DIGITAL LIBRARY DOES
Sciami|digitallibrary:

STORIA
L'idea di progettare e costruire questa Biblioteca Digitale nasce dall'incontro con il lavoro didattico e di ricerca portato avanti dal gruppo che fa capo alla Prof.ssa Valentina Valentini e Zu creative lab (società specializzata nella progettazione di strumenti per il settore culturale). Subito dai primi incontri, si avvertì la necessità di uno strumento che valorizzasse le esperienze artistiche e di ricerca nazionali (del passato, del presente e del futuro), che aiutasse e facilitasse l'uso, la gestione e la pubblicazione dei materiali necessari alla ricerca, che riunisse le molteplici testimonianze sparse in una miriade di archivi "analogici" su tutto il territorio nazionale, che facesse dialogare i vari percorsi tra di loro, che non disperdesse il capitale conoscitivo durante gli anni, che fosse pronto all'uso senza delle complicate conoscenze informatiche, che parlasse più lingue per essere fruibile al di fuori dei confini nazionali, e, infine, che fosse digitale, on-line e in comunicazione con gli altri grandi progetti della cultura internazionale come Cultura Italia, ECLAP ed Europeana.
Proprio con queste grandi sfide ci siamo messi all'opera per creare uno strumento che sappia aiutare la ricerca nelle arti dello spettacolo, valorizzare la storia e le esperienze del nostro paese, diffondere l'enorme library di editori nazionali del settore che giace, troppo spesso, in armadi chiusi e sappia riportare lo spettacolo dal vivo, la performance e l'arte, più in generale, all'interno dei discorsi etici ed estetici della comunità.


HISTORY
The idea of designing and building this Digital Library came about from a involvement in the teaching and research work carried out by a group headed by Professor Valentina Valentini and creative Zu lab (a firm specialized in designing tools for the cultural sector). From our very first meetings we felt the need for a tool that would give due value to Italy’s artistic and research experiences (past, present and future) at a nationwide level, help and facilitate the use, management and publication of materials necessary for research, bring together the multitude of testimonies scattered in a myriad of “analog” archives throughout Italy, encourage dialogue between the various paths between them, prevent the dispersion of cognitive capital over the years, be ready to use without complicated computer skills, speak several languages for accessibility outside of Italy’s borders, and, lastly, be digital, online and in communication with the other major projects of international culture such as Cultura Italia, ECLAP and Europeana. It was with these great challenges in mind that we set out to create a tool capable of aiding research in the performing arts, valuing Italy’ history and experiences, circulating the huge library of Italian publishers apropos of an area that all too often lies shut in file cabinets, and capable of bringing the live performing arts, the fine arts, and art in general, within the ethical and aesthetic discourse of the community.

IL CUORE TECNOLOGICO DELLA BIBLIOTECA
La Biblioteca Digitale usa OMEKA (una piattaforma open-source per la pubblicazione dei dati strutturati collegati tra loro), nella sua versione S, per la metadatazione e pubblicazione dei suoi documenti. Omeka è sviluppata dal Roy Rosenzweig Center for History and New Media e dal George Mason University e utilizza tutti gli standard riconosciuti per la pubblicazione dei documenti on-line (come l'International Image Interoperability Framework, per la pubblicazioni di immagini ad altissima risoluzione) e la condivisione dei metadati (dai Dublin Core, passando per i Bibliographic Ontology, fino alla possibilità di creare dei vocabolari personalizzati). 


THE TECHNOLOGICAL HEART OF THE LIBRARY
The Digital Library uses Omeka (an open-source platform for publishing structured, inter-linked data), in its S version, for processing its metadata and publishing its documents. Omeka is developed by the Roy Rosenzweig Center for History and New Media and by George Mason University, and uses all the recognized standards for publishing documents on-line (such as the International Image Interoperability Framework, for the publication of high resolution images) and metadata sharing (from the Dublin Core, via the Bibliographic Ontology, to being able to create customized vocabularies.

IL FUTURO DELLA BIBLIOTECA DIGITALE
La Biblioteca Digitale è pubblicata in beta-test e non sono state ancora attivate tutte le sue funzionalità. Ma è possibile fare un ricerca tra i documenti presenti, vedere i metadati e i vari tipi di trattamento per i testi, i video, le foto etc... Dopo questa prima fase, verrà svolto un lavoro di controllo e verifica delle pratiche di gestione dei documenti della Biblioteca (in collaborazione con l'Associazione Nazionale Archivistica) e dei metadati (in collaborazione con ECLAP, Europeana e ICCU), verranno pubblicate le library di alcuni editori specializzati del settore, digitalizzati, metadatati e pubblicati archivi di importanti artisti del panorama nazionale. Saranno inoltre apportate delle migliorie (sottoforma di plugin e moduli) alla parte tecnico/informatica di OMEKA per rendere più facile la gestione e l'interoperabilità dei metadati, la ricerca e l'interazione di e con gli utenti.


THE FUTURE OF THE DIGITAL LIBRARY
The Digital Library is published in beta-testing, though not all its functions have been activated yet. However, it’s possible to search through the documents already present and view the metadata and the various types of treatments for texts, videos, photos, etc. After this first phase, an inspection and verification of the management practices documents of the Library (in collaboration with the national Association Archives) and metadata (in collaboration with ECLAP Europeana and ICCU) will be carried out; the libraries of certain specialized publishers of the sector will be published; and the archives of important artists on the Italian scene will be digitized and their metadata processed and published. Improvements (in the form of plugins and modules) will also be made in the technical/computing part of OMEKA to facilitate its management and the interoperability of metadata, research and interaction by and with users.

Prev | Next